Bistecca alla Fiorentina

Per fare le cose per bene non si può parlare di bistecca alla fiorentina senza introdurre l’argomento come si deve, anche perché la bistecca è senz’altro uno dei piatti
più conosciuti in tutto il mondo e…allora iniziamo a parlarne partendo dal taglio
che non è reperibile in tutta Italia ma, con un po’ di pazienza magari potreste
riuscire a trovare dal vostro macellaio qualcosa di “simile”.

Innanzitutto per essere una bistecca alla fiorentina deve essere di manzo,
vitellone per la precisione e possibilmente di provenienza chianina e frollata
per cinque o sei giorni al massimo.

Il taglio deve essere nella lombata e comprendere l’osso (finalmente riabilitato
dopo le diatribe sulla mucca pazza!!!), il filetto ed il controfiletto.

La forma dell’osso deve essere la classica ”T” ed il peso dovrebbe essere compreso
tra i 900 e gli 1,600 grammi.

Se vi presentano una fiorentina più piccola, sappiate che non state mangiando la bistecca alla fiorentina. Se è di oltre un kg è valida la stessa affermazione; non è infatti
possibile mangiare una fiorentina più grande,
probabilmente qualcosa non va nell’altezza della bistecca che dovrebbe essere di 2 dita e non
di più! Capita a volte di vedersi servire in un ristorante metà bistecca fiorentina…
attenzione, noi non ci fideremmo!

Meglio dividerla con qualcuno al nostro tavolo o piuttosto mangiare solamente la bistecca
con un buon contorno.

Non di secondaria importanza è la cottura della vostra bistecca, infatti non esiste una fiorentina ben cotta! Se non siete amanti della carne al sangue o leggermente poco cotta…
questa ricetta non fa per voi! Per una buona riuscita consigliamo
di preparare del carbone dolce che deve essere ardente ma senza fiamma,
quando sarà pronto potrete posizionare la vostra fiorentina sulla gratella senza toccarla… o quasi!

Niente marinature, niente olio e prezzemolo, solo il carbone. Consigliamo di fare cuocere la bistecca avendo cura di non punzecchiarla con la forchetta ma di girarla o spostarla con una paletta per barbecue.

Fatela cuocere per circa 5 minuti da un lato o, per intenderci fino a che il vostro carbone ardente non avrà fatto formare una bella crosta, poi giratela, salate la parte precedentemente cotta e rigiratela per altri cinque minuti. Girate e salate la parte che ne ha bisogno e gustatevi la vera bistecca alla fiorentina così com’è.