Spagoraduno Autunnale Fiorentino  del 12 Novembre 2010

stupendoman
ha scritto
Mercoledi, 17 Novembre 2010 alle 17:28

Cucina bona et compagnia gaudente
ristorar core anima e panciolle
e come non bastò, prezzo prudente.

Radunar gli spagoamici qui si volle
sull’Ema luogo ameno et adiacente
trent’uomini eravam, qual cosa folle!

Formaggi salumi e poi crostini
principia libagione luculliana
che vidi commensali sopraffini

lasciar a pancia sua mente sovrana
gaudendo e rileccandosi i ditini.
Giacchè ci giunse odore alla lontana

di paste e manzi con la birra oscura
mangiammo poi ridemmo a crepapelle
con storie, lazzi e pur qualche freddura

lo vin che qui sgorgava a catinelle
e cibo fu perfetto, cantor vi rassicura
anguilla, carni e pur le…pecorelle.

Dolcetto al fin per chiuder questa storia
antico con banana e varie noci
oppur con cioccolato, meritoria

creazion di nostra cuoca, noi veloci
a render prelibata…transitoria.
Appalusi e acclamazioni con gran voci

capocce di due spaghi longobardi
presentano la guida di quest’anno
dicendo “si migliora, presto o tardi”

Amici miei sicur ritorneranno
coprendo l’oste e tutti di riguardi
che ardore culinario apprezzeranno.